Organizzazione

Struttura del gruppo

Il Gruppo é articolato in NUCLEI, come di seguito specificato, tra i quali è assicurata pari dignità rappresentativa nell’ambito del Direttivo:

  • STUDIO E PREVENZIONE: con il compito di individuare le migliori attività per il mantenimento del livello addestrativo ed operativo determinato in funzione alle esigenze di reattività del Gruppo nell’ambito delle procedure operative individuate dal Piano Comunale di P.C.. Nella funzione di “prevenzione” (art. 1), elabora e propone:  1. per il Gruppo – schemi organizzativi di persone, mezzi e strumenti con particolare cura alla sicurezza e tutta la modulistica necessaria all’espletamento delle attività del Gruppo;  2. per la popolazione – le attività volte alla diffusione della c.d. “cultura di P.C.” sia negli istituti scolastici che negli altri ambiti sociali aggregativi.  Ha infine il compito di provvedere alla costituzione e conservazione del patrimonio informativo e fotografico delle attività del Gruppo.
  • OPERATIVO: con il compito di inquadrare, mantenere l’addestramento e coordinare l’attività dei/lle volontari/e che intervengono, suddivisi in squadre tecniche a diretto contatto con i luoghi e le persone colpite dalle emergenze, secondo le procedure individuate dal Piano Comunale di P.C. e con le modalità nello stesso definite. Il Capo Nucleo, in accordo con il Direttivo, può nominare un Vice, scelto tra i/le volontari/e appartenenti al proprio Nucleo.
  • LOGISTICO: con il compito di inquadrare, mantenere l’addestramento e coordinare i/le volontari/e, ai quali sono principalmente affidati i compiti di: – gestire il servizio all’interno della sede operativa, della cucina, del magazzino e della sala radio; – svolgere servizio logistico nelle località dell’emergenza; – coordinare l’organizzazione delle aree di Attesa, di Ammassamento, di Accoglienza e di Ricovero e campi base in eventuali interventi fuori territorio; oltre alla cura dei relativi mezzi e strumentazioni.
  • TUTELA BENI CULTURALI: con il compito di inquadrare, mantenere l’addestramento e coordinare i/le volontari/e nelle attività di salvaguardia dell’ambiente e del patrimonio culturale nell’ambito degli interventi necessari in conseguenza di emergenze e calamità naturali.
  • SOCIO/ASSISTENZIALE: con il compito di inquadrare e coordinare i/le volontari/e nelle attività finalizzate al sostegno socio/assistenziale dei cittadini e dei/lle volontari/e colpiti dai disagi procurati da pubbliche calamità, anche con funzione di supervisione e coordinamento degli interventi svolti dalle associazioni riconosciute dal settore dei Servizi Socio Assistenziali dell’Amministrazione.

I Volontari/e del Gruppo sono suddivisi altresì per turni di reperibilità in emergenza (reale e/o simulata). Sono composti da volontari/e di tutti i Nuclei integrandone le specificità e curando, nel possibile, la massima capacità multi disciplinare. Essendo struttura strettamente operativa, l’attivazione e gestione è regolata nel Piano di P.C. (D.C.C. n. 42 e 64 del 22/03/04 e 25/06/07).

Esistono inoltre alcune squadre specialistiche traversali fra i vari nuclei e turni di reperibilità (squadre).


Organi interni

  • L’Assemblea dei/lle Volontari/e
  • Il Coordinatore
  • Il Direttivo
  • I Capi Nucleo
  • I Volontari/e Effettivi ed Allievi
  • Il Responsabile degli/lle Allievi/e
  • Il Responsabile della Segreteria
  • Il Responsabile del Magazzino
  • Il Responsabile degli Automezzi

Fanno parte del Gruppo anche i Volontari/e Onorari/e previsti all’art. 10 dello statuto.